Copy to clipboard

La mia Motivazione

Ottobre 2017...dalla mia scrivania insieme a Pietro (il mio cane)

Nella mia vita non ho mai avuto un piano ben strutturato e quel che ho fatto l'ho fatto per istinto, passione, entusiasmo e determinazione.

Sarà perché quel mattino del 4 luglio 1985 il destino mi ha fatto nascere per la seconda volta, mentre mio padre se ne andava in quel tragico incidente.

Avevo 16 anni e di li a poco anche mia madre è morta, forse per il dispiacere di aver perso prima 2 figli e poi il marito.

La mia determinazione è nata il 4 luglio.

Qualche tempo fa, durante un intervista per HBR Harvard Business Review, la più importante rivista business mondiale, il giornalista mi ha chiesto come fosse possibile che negli anni tutto mi sia andato alla grande (almeno così gli sembrava).

Non è così. Le difficoltà ci sono state.

Le difficoltà non stanno nel percorso, le difficoltà SONO il percorso.

Quando si sceglie un tipo di vita lontano da vincoli, e indicazioni è estremamente difficile non perdere la via e mantenere acceso il fuoco della passione.

Quello che nasce per istinto produce possibilità, potenzialità, a volte rabbia, disperazione e confusione.

Ma dalla confusione possono nascere tante cose.

È necessario dargli forma.

La forma diventa sostanza e il gioco si ingrandisce.

Le regole che funzionavano all'inizio non funzionano più tutto di un colpo. Si a volte cadi, a volti rimani solo anche se sei circondato dalla gente.

Tutto diventa maledettamente grande ed è facile perdersi nella propria creazione.

Ma sai cosa mi salva sempre?

Due cose...

Correre ed il mio entusiasmo.

Sono state due cose che non sono nate insieme ma adesso sono inseparabili.

Prova a correre tutti i giorni, rimani da solo con te stesso, scarica la tua energia e ne troverai altrettanta...

La corsa e l'entusiasmo sono la mia bussola.

Molti credono che per cominciare a giocare bisogna prima conoscere le regole del gioco. Io ho cominciato a giocare senza conoscere alcuna regola. Sono fermamente convinto che, l'unico modo per divenire bravi nel gioco, è giocare. Gioca il tuo gioco.

Ciò che differenzia chi fa da chi non fa è che, chi fa… Fa.

Per fare bisogna buttarsi, e a me questo non ha MAI fatto paura.

L'entusiasmo mi ha sempre spinto a lanciarmi nelle avventure (imprenditoriali e non) più strane.L'entusiasmo è la forza che mi spinge ad andare avanti ogni giorno, a spazzare via gli ostacoli, a irrompere in ciò che non sai. Poi acquisisci consapevolezza di ciò che ancora non conosci.

I risultati che ottengo li ottengo perché non miro ad alcun risultato. Faccio quel che faccio per l'entusiasmo che mi porta, vivo la mia vita non per ciò che so di volere, ma per ciò che ancora non so di volere.

Chi corre per dimagrire non corre perchè inizia ma poi molla.

Chi apre un sito web per guadagnare non guadagna.

Chi fa business per fare soldi non fa soldi abbastanza.

È quella passione viscerale che risiede in noi a spingerci oltre.

Qui sotto vedi una foto, dove presento in MONDADORI uno dei miei best seller...

Ma non ho mai iniziato un libro per farlo diventare best seller.

L'ho fatto per divulgare il mio messaggio a più persone possibili .....(continua sotto la foto)

Mondadori Torino 2016
Solo se desideri lasciare il segno, tutto ti porterà a realizzare quello che serve per farlo.

Io ci sarò... si ci sarò il 27, 28, e 29 ottobre a Bologna al mio evento live dove ti trasferirò tutto il mio entusiasmo perchè anche tu possa scrivere la tua storia.

Ho parlato con il mio staff e sembra ci sia ancora un biglietto... allora te lo metto qua a prezzo ridotto per farti capire che non è il costo del biglietto che ti frena ma la battaglia che hai in testa.

Domala quella battaglia e spicca il volo, prenditi la vita che vuoi...clicca il pulsante qui sotto

Un abbraccio

Anthony (il doc per chi mi conosce)